In questa opera astratta espressionista Tania Sacrato parla il linguaggio espressionista astratto, molto vicino a concetti espressi da Paul Klee.
E’ un opera sensuale di linee e forme astratte: la pittura tesa al piacere del senso della vista.
L’artista sposta la visione all’interiorità più profonda del suo sentire interno, della sua anima.
Ci porta all’interno del suo mondo, della sua dimensione astratta.
Cerchi, linee e spazi di colore in verticale, tonalità azzurre e gialle, delimitate da un tratto nero corposo, forte.
L’opera artistica è stata realizzata su legno con pastelli ad olio, a rendere ancora più particolare l’opera è la lavorazione graffiata finale.

Acrilico su legno. Size: 37,5 W x 40 H x 0,5 cm

dipinto astratto di linee e forme verticali

 

Sono libera di essere quello che voglio,
quella che scelgo di essere.
Sono libero di dire quello che voglio,
libera di andare dove voglio,
libera di pensare quello che voglio.
Quello che
scelgo,
dico,
penso,
faccio,
sono io,
sono libera.