Una raccolta di Totem degli Indiani d'America, rivisitati in chiave moderna. Nascono forme e intrecci di forma astratte e fantasiose, rivisitazione dell’arte Totem degli indiani d’America. Un mondo dell’arte che tiene i confini in mondi animali, al di là del visibile. Un universo artistico sciamanico dove gli animali ci vengono incontro.

Totem per la libertà di estraniarsi dalla forma fisica, varcare portali dell’immaginazione che languiscono porti immaginari. Parlare di tempi lontani con una visione cosmica dell’arte, una spiritualità che parla la voce e la lingua dei Nativi Americani. Un tuffo nell’arte che ci porta indietro prima dell’osceno sterminio dei nativi con l’arrivo di Colombo, del falso progresso. I totem creati in questa collezione ci parlano con il linguaggio della realtà non visibile, c’è bisogno di entrare con il cuore, con l’anima. Entrare in contatto con forze, entità che gli indiani chiamavano “Spiriti”, in questa collezione Andrea li chiama ispirazione: nascono da soli, si fanno presenza attraverso un attento ascolto con pennello e colore. Non sono pensati, non sono immaginati, arrivano, si fanno presenza.

In quesa collezione Indian Totem si entra nella coscienza dell'artista, si scava all'interno. Si entra in un mondo incantato, artistico, dove la creatività parla il linguaggio segreto degli sciamani. Si entra a contatto con il maschile: padre cielo, padre sole. Con il femminile: madre terra, la natura.

Il totem diventa strumento attraverso il quale spaziare nell’immaginazione verso altri orizzonti. Entrare in contatto con l'animale guida, con il suo potere, il suo fascino. E’ un sentire vivo, sincero,  un bisogno di trasformarsi nell’animale dipinto. Il potere della collezione Indian Totem è nel riuscire a riappropriarsi di queste forze naturali, una ricerca di armonia, in cui viene esternato il bisogno ancestrale di equilibrio naturale. E' omaggio artistico alla natura, alla sua forza irrompente capace di inglobare, di dirigere il nostro vivere,  di rigenerare le nostre cellule.